Le piante che aiutano il sistema respiratorio 

Le piante sono utilizzate fin dall’antichità contro diversi disturbi e malattie: sebbene la medicina tradizionale cinese possa essere citata come una delle più importanti nell’uso dei rimedi fitoterapici, sono molte le culture in tutto il mondo che utilizzano le piante come rimedio contro infezioni, malattie e altri disturbi.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ritiene che, attualmente, fino all’80% della popolazione mondiale utilizzi piante autoctone per alleviare problemi di salute1.

La fitoterapia utilizza piante, frutta e verdura, come sostanza secca o sotto forma di estratti, per mantenere la salute delle vie respiratorie: vi sono infatti diverse piante in grado di aiutare a mantenere l’apparato respiratorio in buone condizioni, contrastandone eventuali disturbi e apportando numerosi benefici. Conosciamole meglio.

Piante per respirare meglio

Definiamo problema respiratorio la difficoltà a inalare l’ossigeno necessario per il nostro organismo. In alcuni casi si tratta di disturbi lievi e temporanei come raffreddore o influenza, mentre in altri casi possono essere malattie, alcune croniche, come asma, enfisema, polmonite o problemi alla trachea o ai bronchi, e altre ancora.

Le cause possono essere infezioni batteriche o virali, ma anche fattori ambientali come l’inquinamento, oppure ancora allergie o il consumo di tabacco; le piante medicinali con effetti positivi dimostrati possono offrire sollievo in tutti questi casi.

Eucalipto

L’eucalipto (Eucalyptus globulus) è un albero originario dell’Australia, oggi diffuso in tutto il mondo. Sia le foglie, che contengono un olio essenziale dall’odore balsamico, sia l’olio di eucalipto sono molto apprezzati per il loro effetto lenitivo su gola e bocca, e danno sollievo in caso di irritazione della gola e della faringe2,4.

Uno studio condotto in Israele con l’obiettivo di indagare gli effetti degli oli essenziali aromatici in pazienti con infezioni del tratto respiratorio superiore ha dimostrato l’efficacia di un composto a base di oli essenziali di due tipi di eucalipto: solo venti minuti dopo la somministrazione, i pazienti hanno iniziato a sentire benefici alla gola e un miglioramento della tosse3.

È ben nota la tradizione di inalare il vapore emesso dalla cottura delle foglie di questa pianta, oltre all’uso dell’olio di eucalipto per alleviare i sintomi di raffreddore, tosse, congestione nasale e irritazione della gola e della faringe4.

La sua efficacia è dovuta all’olio di eucalipto, il cui composto principale è l’eucaliptolo, un liquido che aiuta a lenire il mal di gola5.

Radice di liquirizia

La radice di liquirizia (Glycyrrhiza glabra) è una delle piante più antiche e consumate al mondo. Con oltre 20 triterpenoidi e 300 flavonoidi6, le sue proprietà benefiche nel mantenimento della salute delle vie respiratorie sono ben note nella medicina tradizionale cinese.

La liquirizia ha un effetto calmante sul tratto respiratorio superiore e aiuta a mantenerlo in buone condizioni, contribuendo al tempo stesso a mantenere le vie aeree libere7. Oltre ad avere benefici sul sistema respiratorio, la radice di liquirizia è utilizzata anche per facilitare la digestione8.

Zenzero

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una radice molto apprezzata in Asia per il suo sapore piccante. Arrivato in Europa all’epoca del commercio delle spezie, veniva utilizzato fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche sul sistema respiratorio e sui polmoni.

Lo zenzero aiuta la respirazionee contribuisce a mantenere l’equilibrio immunitario e un buon funzionamento delle vie respiratorie9.

Per coloro che vogliono mantenere le vie respiratorie in buona salute, lo zenzero è un’ottima soluzione poiché contribuisce al corretto funzionamento dei bronchi9 e delle vie aeree, oltre a mantenere le secrezioni nel tratto a un livello ottimale9.

Verbasco

Il Verbasco (Verbascum thapsus L.) è una pianta che favorisce la respirazione grazie alla sua azione antinfiammatoria per le vie aeree10.

Sebbene non sia una pianta molto conosciuta, cresce nei prati aridi e nei terreni incolti ed è diffusa in Europa, Asia, Africa, America del Nord e sull’Himalaya.

Nell’antichità, le donne romane usavano il verbasco per schiarire il tono dei loro capelli grazie al pigmento giallo presente sui fiori; veniva inoltre utilizzato in ambito medicale per problemi polmonari, malattie infiammatorie, asma e tosse11 per la sua azione calmante sulle vie aeree10.

Oltre all’azione antinfiammatoria sulle vie respiratorie10, il verbasco possiede proprietà calmanti su gola e faringe in caso di irritazione12.

Negli ultimi anni le ricerche sui benefici di questa pianta sono aumentate e si è diffuso l’utilizzo dei suoi estratti, oggi disponibili in diverse forme (foglie, fiori essiccati o capsule)13.

Dove si possono trovare queste piante?

Oggi le piante benefiche per il sistema respiratorio sono facili da reperire nei negozi specializzati, e i loro effetti positivi non si limitano al sistema respiratorio ma possono estendersi anche al sistema digerente e a quello immunitario.

Per favorire la respirazione10 Anastore offre un prodotto specifico, Pro Respiration: tra i suoi componenti si evidenziano l’elevato contenuto di fiore di verbasco (600 mg), equivalente a 3 g di fiori, e l’estratto di acerola, un frutto molto ricco di vitamina C che contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario14.

Per chi è alla ricerca di un effetto lenitivo e gradevole su gola, faringe e corde vocali4, lo Sciroppo Melicinal a base di Miele e Piante contiene olio essenziale di eucalipto combinato con altri oli essenziali, miele e propoli. 

Contribuire al mantenimento del sistema immunitario15 è una delle proprietà dello zenzero, contenuto nelle capsule vegetali di Zenzero Biologico a base di estratto secco del rizoma di questa pianta, proveniente da agricoltura biologica.

Entrare nel mondo della fitoterapia significa scoprire nuove applicazioni e nuovi utilizzi delle piante che normalmente impieghiamo in ambito culinario.

Bibliografia

  1. Akerele O (1993) Las plantas medicinales: un tesoro que no debemos desperdiciar. Foro Mundial de la Salud, 14: 390-395.
  2. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 4035).
  3. Ben-Arye E, Dudai N, Eini A, Torem M, Schiff E, Rakover Y. Treatment of upper respiratory tract infections in primary care: a randomized study using aromatic herbs. Evid Based Complement Alternat Med. 2011;2011:690346. doi:10.1155/2011/690346
  4. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 4262).
  5. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 2674).
  6. Yang R, Wang LQ, Yuan BC, Liu Y. The Pharmacological Activities of Licorice. Planta Med. 2015;81(18):1654-1669. doi:10.1055/s-0035-1557893
  7. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 4050).
  8. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 3769).
  9. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 2868).
  10. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 2600).
  11. L Speranza, S Franceschelli, M Pesce, L Menghini,A Patruno, I Vinciguerra, M A De Lutiis, M Felaco, P Felaco, A Grilli. Anti-inflammatory properties of the plant Verbascum mallophorum.  Jul-Sep 2009;23(3):189-95.
  12. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 4189).
  13. Turker AU, Gurel E. Common mullein (Verbascum thapsus L.): recent advances in research. Phytother Res. 2005;19(9):733-739. doi:10.1002/ptr.1653
  14. COMMISSION REGULATION (EU) No 432/2012 of 16 May 2012 establishing a list of permitted health claims made on foods, other than those referring to the reduction of disease risk and to children’s development and health.
  15. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID 4200).