Iperico

Estratto titolato

Efficace contro gli stati depressivi e lo stress

Iperico

INDICAZIONI PRINCIPALI:

Stati depressivi, sbalzi d'umore, ansia

14,50 €

Rif. SC25 In Stock

Indicazioni sulla salute ammesse dalle seguenti organizzazioni:

La Commissione E riconoscono l’efficacia dell’erba di San Giovanni nella cura dei disturbi psicosomatici, degli stati depressivi, di ansia e di agitazione nervosa. L’OMS riconosce l’efficacia di questa pianta nella cura della depressione lieve e moderata. La Commissione E riconosce anche l’efficacia dell’olio dell’erba di San Giovanni nella cura dei disturbi digestivi (dispepsia).

Designazione

L'iperico o erba di san Giovanni (Hypericum perforatum L.) è una pianta utilizzata da migliaia di anni per lenire i disturbi del sistema nervoso e che oggi rappresenta il rimedio più diffuso in fitoterapia per il trattamento della depressione lieve e moderata.

Molte ricerche avvalorano l'uso di iperico per il trattamento di episodi depressivi lievi e moderati, anche in virtù del fatto che presenta effetti indesiderati ridotti rispetto a quelli degli antidepressivi sintetici.

Le sommità fiorite dell’iperico contengono ipericina e flavonoidi, sostanze ad azione farmacologica che contribuiscono all'effetto antidepressivo.

Il nostro estratto di iperico è standardizzato allo 0,3% in ipericina, che ne garantisce la massima efficacia.


Informazioni dettagliate

Iperico: origine e descrizione

L'iperico o erba di san Giovanni (Hypericum perforatum L.) è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Hypericaceae. Presenta foglie dalle numerose ghiandole, osservabili in controluce, e fiori dorati a cinque petali dagli stami sporgenti (1), che fioriscono tra maggio e agosto. La pianta può raggiungere un metro di altezza, con una ramificazione maggiore nella parte superiore del fusto, e con radici legnose, molto ramificate e fusiformi (2).

L'iperico è originario delle regioni temperate dell'Europa. Già diffusosi in tutto il continente, nonché nella parte orientale della Russia, si è adattato anche al clima di paesi come la Cina, l'Australia, il Nord Africa e l'America (2).

Iperico: storia

L'iperico viene utilizzato da migliaia di anni in virtù delle sue proprietà officinali: Ippocrate ne faceva uso come rimedio antinfiammatorio, Dioscoride la menzionava nel suo trattato sulle piante e i rimedi officinali, e sia Galeno sia Plinio la citavano nei loro testi (3).

Il nome dell'iperico deriva dal greco hyperikon (sopra le immagini; sopra un'apparizione). Secondo alcune fonti, il nome si riferisce alle proprietà che gli venivano conferite per scacciare gli spiriti maligni e le presenze nefaste, mentre secondo altre è dovuto al fatto che le ghiandole, presenti nelle foglie  e nei sepali, sembrano formare delle immagini. Perforatum si riferisce invece all’aspetto “perforato” della pianta osservata in controluce, conseguenza di quelle stesse ghiandole oleose (2).

Nel Medioevo era diffusa la credenza che il profumo dell'iperico servisse a scacciare gli spiriti maligni e che, appeso al tetto, scongiurasse il pericolo di fulmini e incendi. Era convinzione che, per beneficiare di tali proprietà, l’iperico dovesse essere raccolto la mattina del giorno di san Giovanni (24 giugno), in cui era avvenuta la decapitazione di san Giovanni Battista, data che coincide con il periodo di fioritura della pianta (3).

Iperico: composizione

Le sommità fiorite* dell'iperico contengono olio essenziale, cumarina (umbelliferone), fitosteroli (beta-sitosterolo), flavonoidi, naftodiantroni (ipericina, pseudoipericina, isoipericina e protoipericina) e derivati prenilati di floroglucinolo (iperforina e adiperforina). Conformemente alla Farmacopea francese e al Deutscher Arzneimittel Codex, l’estratto deve contenere almeno lo 0,04% di naftodiantroni, calcolati come ipericina (4).

*Sommità fiorita: la parte superiore del fiore di una pianta.

Iperico: il nostro estratto

Nome dell'estratto: Estratto secco di iperico

Nome scientifico: Hypericum perforatum L.

Parte utilizzata: sommità fiorite

Iperico: proprietà

L'iperico è generalmente indicato per il trattamento di episodi depressivi lievi e moderati, stati di ansia, terrori notturni, disturbi neurovegetativi associati al climaterio (vampate, sudorazione notturna…) e disturbi del sonno (1, 4-5).

Iperico: posologia

Una dose del nostro prodotto corrisponde a 230 mg di estratto secco di sommità fiorite di iperico titolato allo 0,3% in ipericina (690 𝜇g).

Iperico: studi/ricerche

L'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) approva l’uso di iperico per il trattamento di episodi depressivi lievi e moderati (5).

Per alleviare i sintomi della depressione lieve e moderata, la fitoterapia rappresenta la pratica più diffusa, grazie alla produzione ridotta di effetti indesiderati rispetto agli antidepressivi sintetici. Tra le piante utilizzate spicca l'iperico o erba di san Giovanni, tanto che in paesi come la Germania le prescrizioni di iperico costituiscono il 25% di tutte le prescrizioni di antidepressivi (6).

Numerosi studi incoraggiano il consumo dell'iperico per il trattamento della depressione lieve e moderata. Nel corso di una valutazione in cui sono state esaminate 29 sperimentazioni cliniche, si è giunti alla conclusione che l’effetto dell'iperico è maggiore di quello dei placebo e simile a quello degli antidepressivi sintetici, al cui confronto mostra però una presenza inferiore di effetti indesiderati (7).

La depressione è legata a una minore disponibilità di neurotrasmettitori, in particolare serotonina, dopamina e noradrenalina (6). L'effetto antidepressivo dell'iperico è dovuto a vari meccanismi d'azione che favoriscono un aumento nella disponibilità dei neurotrasmettitori (1, 6): tra questi, l'estratto di iperico inibisce gli enzimi monoaminossidasi (MAO-A e MAO-B), responsabili del degrado di serotonina e noradrenalina, e la ricaptazione dei neurotrasmettitori coinvolti nella depressione (serotonina, dopamina, noradrenalina…).

Infine, l'estratto di iperico ha ulteriori applicazioni nella cura di stati di ansia e disturbi del sonno (8). Studi in vitro suggeriscono che le sostanze presenti nell'iperico sono in grado di interagire con i recettori che provocano gli effetti ansiolitici, come il recettore GABA (1).

Iperico: bibliografia

1. Bone K, Mills S. Principles and Practice of Phytotherapy: Modern Herbal Medicine. 2nd Edition. Edinburgh/New York. Churchill Livingstone/Elsevier. 2013.

2. Berdonces i Serra JL. Gran Enciclopedia de las plantas medicinales. Madrid: Tikal Ediciones, 2002.

3. Peiró et al. (2010) Monográfico de Hypericum perforatum L. Medicina Naturista 4 (2): 57-62.

4. Vanaclocha B, Cañigueral S (Eds). Fitoterapia. Vademécum de prescripción. 4ª Edición. Barcelona: Elsevier Masson, 2003.

5. EMA-HMPC. Community herbal monograph on Hypericum perforatum L., herba (well-established medicinal use). London: EMA. Doc. Ref.: EMA/HMPC/101304/2008. Adopted: 12-11-2009.

6. Castillo-García E, Martínez-Solís I. Manual de Fitoterapia. 1ª Edición revisada. España: Elsevier Masson, 2011.

7. Linde et al. (2008) St John's wort for major depression. Cochrane Database Syst Rev 8(4): CD000448.

8. Lakhan and Vieira (2010) Nutritional and herbal supplements for anxiety and anxiety-related disorders: systematic review. Nutrition J 9: 42.

Composizione

COMPOSIZIONE:

Per 1 capsula: 230 mg di estratto secco di fiore di iperico (Hypericum perforatum L.), titolato allo 0,3% in ipericina (ovvero 690 µg).

ALTRI INGREDIENTI:

Maltodestrina, antiagglomerante (E470b): stearato di magnesio, capsula vegetale: idrossipropilmetilcellulosa.

ALLERGENI:

Questo prodotto non contiene allergeni (secondo il Regolamento (UE) N. 1169/2011) né organismo geneticamente modificati.

PRODUZIONE E GARANZIA DI QUALITÀ:

Questo integratore alimentare è prodotto in laboratorio conformemente alle norme BPF. Le BPF sono le Buone Pratiche di fabbricazione in vigore nell'Industria Farmaceutica Europea (in inglese GMP: Good Manufacturing Practice).
La concentrazione di principio attivo è garantita da costanti analisi, consultabili on-line.

Utilizzo

CONSIGLI PER L'USO:

1 capsula al giorno da assumere con mezzo bicchiere d'acqua durante il pasto.

PRECAUZIONI DI IMPIEGO:

Informare il medico o il farmacista in caso di assunzione simultanea di farmaci. Sconsigliato alle donne incinte o in allattamento. Non superare la dose giornaliera raccomandata.

AVVERTENZA:

Non sostituisce una dieta variata ed equilibrata ed uno stile di vita sano. Se si sta seguendo una terapia farmacologica, consultare il proprio terapeuta. Riservato agli adulti. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

ISTRUZIONI DI CONSERVAZIONE:

Conservare in luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce.