Kudzu

Titolato al 40% in isoflavoni e al 12% in daidzeina

Aiuta ad alleviare la sindrome da astinenza

Kudzu

INDICAZIONI PRINCIPALI:

Dipendenza, Donne (menopausa).

14,00 €

Rif. CP40 In Stock

Designazione

Il kudzu (Pueraria lobata (Willd.) Ohwi) è utilizzato da migliaia di anni nella medicina tradizionale cinese per trattare disturbi correlati all’abuso di alcool.

Di comprovata efficacia nel ridurre il consumo di nicotina, la radice di kudzu contiene isoflavoni (daidzeina, puerarina, daidzina…) la cui azione ansiolitica contribuisce a trattare anche altre dipendenze, come l’abuso di alcool.

Il nostro estratto di kudzu è titolato al 40% in isoflavoni e al 12% in daidzeina, che ne garantiscono l’ottima qualità.


Informazioni dettagliate

Origine e descrizione

Il kudzu (Pueraria lobata (Willd.) Ohwi), appartenente alla famiglia delle leguminose, è una pianta rampicante originaria dell’est asiatico (Cina, Corea e Giappone), i cui gambi possono raggiungere una lunghezza di 15 m, le radici tuberose una lunghezza di 2 m per 18-45 cm di larghezza, e i cui fiori ricordano quelli del pisello (1).

Storia

La radice di kudzu, nota in Cina anche con il nome di Genen, è utilizzata da migliaia di anni nella medicina tradizionale cinese per il trattamento dell’alcolismo e dell’intossicazione dall’alcool  (2). Testimonianze risalenti al 600 d.C. attestano infatti l’utilizzo di Pueraria lobata, associata ad altre piante, per trattare l’intossicazione da alcool (3). Introdotto negli Stati Uniti nel XIX secolo, il kudzu fu poi piantato nel corso della prima metà del XX secolo, al fine di ridurre l’erosione del suolo, mentre attualmente questa pianta a crescita rapida è considerata infestante (4).

Composizione

La radice di kudzu contiene flavonoidi, cumarine e isoflavoni, tra cui soprattutto daidzeina, genisteina, daidzina, genistina e puerarina.

Il nostro estratto

Nome dell’estratto: Estratto secco di kudzu titolato al 40% in isoflavoni e al 12% in daidzeina.

Nome scientifico: Pueraria lobata (Willd.) Ohwi

Parte utilizzata: Radice

Benefici

La radice di kudzu è utilizzata soprattutto nel trattamento della dipendenza da alcool e della sindrome da astinenza, ma anche per alleviare i sintomi della menopausa.

Posologia

Si consiglia di assumerne una capsula al giorno con mezzo bicchiere d’acqua, durante i pasti.

Studi

Il contenuto in isoflavoni rende la radice di kudzu efficace nell’alleviare i sintomi della menopausa. Un test di laboratorio ne ha infatti dimostrato gli effetti positivi nel metabolismo dei lipidi e delle ossa (riduzione della perdita di densità minerale ossea) (5), mentre altri studi in laboratorio hanno confermato l’efficacia dell’uso di kudzu per contrastare il consumo di alcool (6) e la  sindrome da astinenza (7-8).

Uno studio pilota a doppio cieco ha inoltre dimostrato che il trattamento con un estratto di radice di kudzu standardizzato in isoflavoni riduce sensibilmente l’assunzione di alcool nei bevitori abituali (9).

È stato ipotizzato che il meccanismo di azione degli isoflavoni del kudzu nella riduzione del consumo di alcool sia dovuto alla regolazione degli enzimi che intervengono nel metabolismo dell’alcool. Inibendo un enzima coinvolto nell’eliminazione dell’alcool, si otterrebbe un aumento del tasso di acetaldeide, composto tossico responsabile della comparsa di riflusso (2) che incrementa la repulsione all’assunzione di bevande alcooliche (10).

La disintossicazione dall’alcool che ricorre all’utilizzo di farmaci spesso causa disturbi del sonno (insonnia, peggioramento della qualità del riposo...) e può provocare una ricaduta. Uno studio preliminare sulla somministrazione di un estratto standardizzato di kudzu ai partecipanti (bevitori moderati) ha permesso di riscontrare che il kudzu non altera nessuno dei parametri da cui dipende la qualità del sonno (durata del sonno, risvegli notturni...), tanto che il suo utilizzo nel trattamento dell’abuso di alcool non dovrebbe comportare nessun effetto collaterale indesiderato (3).

Infine, non solo è stato osservato che gli isoflavoni contenuti nel kudzu vantano proprietà ansiolitiche (8, 11), ma è stato ipotizzato anche che inibire l’enzima coinvolto nel metabolismo ridurrebe l’ansia, il che a sua volta consentirebbe di contrastare la sindrome di astinenza, ovvero l’ansia che si manifesta dopo aver smesso di fumare (12). 

Bibliografia

1. https://www.eppo.int/QUARANTINE/data_sheets/plants/Pueraria_lobata_DS.pdf

2. Penetar et al. (2012) The isoflavone puerarin reduces alcohol intake in heavy drinkers: a pilot study. Drug Alcohol Depend 126(1-2): 251–256.

3. Bracken et al. (2011) Kudzu root extract does not perturb the sleep/wake cycle of moderate drinkers. J Altern Complement Med 17(10): 961-6.

4. http://www.nature.org/ourinitiatives/habitats/forests/explore/kudzu.xml

5. Lim et al. (2013) Effects of dietary isoflavones from Puerariae radix on lipid and bone metabolism in ovariectomized rats. Nutrients 5(7): 2734-46.

6. Lukas et al. (2013) A standardized kudzu extract (NPI-031) reduces alcohol consumption in non treatment-seeking male heavy drinkers. Psycopharmacology (Berl.) 226(1): 65-73.

7. Benlhabib et al. (2004) Kudzu root extract suppresses voluntary alcohol intake and alcohol withdrawal symptoms in P rats receiving free access to water and alcohol. J Med Food 7(2): 168-79.

8. Overstreet et al. (2003) NPI-031G (puerarin) reduces anxiogenic effects of alcohol withdrawal or benzodiazepine inverse or 5-HT2C agonists. Pharmacol Biochem Behav 75(3): 619-25.

9. Lukas et al. (2005) An extract of the Chinese herbal root kudzu reduces alcohol drinking by heavy drinkers in a naturalistic setting. Alcohol Clin Exp Res 29(5): 756-62.

10. McGregor (2007) Pueraria lobata (Kudzu root) hangover remedies and acetaldehyde-associated neoplasm risk. Alcohol 41: 469-478.

11. Zeng et al. (2010) Effect of daidzein on anxiety, social behavior and spatial learning in male Balb/cJ mice. Pharmacol Biochem Behav 96(1): 16-23.

12. Overstreet et al. (2009) A selective ALDH-2 inhibitor reduce anxiety in rats. Pharmacol Biochem Behav 94(2): 255-261.

Composizione

COMPOSIZIONE:

Per 1 capsula: 100 mg di estratto secco di radice di kudzu (Pueraria lobata (Willd.) Ohwi) titolato al 40% in isoflavoni (ossia, 40 mg) e al 12% in daidzeina (ossia, 12 mg).

ALTRI INGREDIENTI:

Fecola di patate, capsula vegetale: idrossipropilmetilcellulosa.

ALLERGENI:

Questo prodotto non contiene allergeni (secondo il Regolamento (UE) N. 1169/2011) né organismo geneticamente modificati.

PRODUZIONE E GARANZIA DI QUALITÀ:

Questo integratore alimentare è prodotto in laboratorio conformemente alle norme BPF. Le BPF sono le Buone Pratiche di fabbricazione in vigore nell'Industria Farmaceutica Europea (in inglese GMP: Good Manufacturing Practice).
La concentrazione di principio attivo è garantita da costanti analisi, consultabili on-line.

Utilizzo

CONSIGLI PER L'USO:

1 capsula al giorno da prendere con un mezzo bicchiere d'acqua, durante il pasto.

PRECAUZIONI DI IMPIEGO:

Non utilizzare in caso di precedenti personali o familiarità con il cancro al seno. Sconsigliato alle donne incinte o in allattamento. Non superare la dose giornaliera raccomandata.

AVVERTENZA:

Non sostituisce una dieta variata ed equilibrata ed uno stile di vita sano. Se si sta seguendo una terapia farmacologica, consultare il proprio terapeuta. Riservato agli adulti. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

ISTRUZIONI DI CONSERVAZIONE:

Conservare in luogo fresco ed asciutto, al riparo della luce.

Le sue domande

e