Baccelli di cardamomo bio

POWDER Nothing But Plants®

Aroma agli agrumi, gusto leggermente piccante

INDICAZIONI PRINCIPALI:

Digestione (disturbi gastrointestinali).

7,00 €

Rif. JV15 In Stock

Indicazioni sulla salute ammesse dalle seguenti organizzazioni:

Approvato dalla Commissione E come rimedio contro la dispepsia.

Designazione

POWDER - NOTHING BUT PLANTS

Scopri le eccezionali proprietà delle SPEZIE grazie alla nostra innovativa linea POWDER Nothing But Plants®!

Questa linea di prodotti è un concetto innovativo, un modo alternativo di assumere gli integratori alimentari e le sostanze nutritive più salutari: in frullati, insalate o con i propri piatti preferiti.

CARDAMOMO BIO

Perché scegliere le spezie POWDER®?

I nostri requisiti di qualità:

Spezie provenienti da agricoltura biologica

Zona geografica controllata

Analisi organolettiche

Analisi fisico-chimiche

Analisi microbiologiche

Contenitore ermetico

Controllo del processo di produzione

Scopri di più

DESCRIZIONE

Il cardamomo (Elettaria cardamomum (L.) Maton)  è una spezia rinfrescante utilizzata da diversi secoli sia in ambito culinario sia medico per le sue ottime proprietà. 

Il cardamomo è uno straordinario antiossidante e antinfiammatorio, utile per trattare i disturbi digestivi. È particolarmente efficace contro i sintomi della dispepsia (dolori e spasmi gastrointestinali lievi, senso di sazietà più rapido, difficoltà di digestione…).

Stimolanti e benefici, i baccelli di cardamomo bio POWDER esalteranno le ricette con un intenso aroma dalle note esperidate.

ORIGINE

Originario del sud dell’India (1) e dello Sri Lanka, il cardamomo (Elettaria cardamomum (L.) Maton) oggi è coltivato in tutto il Sud-Est asiatico e in Guatemala (2).

Come lo zenzero e la curcuma, il cardamomo appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae, piante erbacee perenni coltivate nelle regioni tropicali.
Questa pianta alta, dal rizoma nodoso, è caratterizzata da fiori gialli e da frutti a forma di baccello contenenti tre logge di semi (1).

CARDAMOMO BIO POWDER

STORIA

Il primo utilizzo del cardamomo risale al II secolo a.C., come riportato nel trattato di medicina Ayurvedica Charaka Samhita. Altri testi sanscriti del IV secolo a.C. (Arthashasthra di Kautilya e Taitirriya Samhita) ne descrivono l’utilizzo durante i riti sacri. La spezia diventa in seguito, verso il 1500, un condimento pregiato, riservato alla corte del sultano di Mandu (3).

Oggigiorno, il cardamomo è una spezia indispensabile in cucina. Apprezzatissima dai gastronomi pachistani, persiani e indiani, è utilizzata anche nei prodotti da forno nei paesi baltici e scandinavi (4), nonché come aroma per chewing-gum (3).

COMPOSIZIONE

Rimedio tradizionale per stimolare l’appetito, efficace digestivo e carminativo (5), il cardamomo è oggi utilizzato per trattare i sintomi della dispepsia, conformemente ai requisiti di sanità stabiliti dalla Commissione Europea.

I baccelli di cardamomo, costituiti da olio essenziale (dal 2 all'8%), amido (dal 20 al 40%) e acidi grassi (dall’1 al 4%) (5), contengono inoltre steroli e acidi fenolici, che conferiscono alla spezia un’efficace azione antiossidante (7). Il cardamomo è anche un potente antinfiammatorio (6); aiuta a prevenire l’alitosi (alito cattivo) e gli si attribuiscono infine proprietà afrodisiache (2).

RICETTE

Con i semi di cardamomo si possono preparare infusi con fini terapeutici, nella dose di 20 g per ogni litro d’acqua o 1,5 g di cardamomo in polvere al giorno (5).

L’aroma intenso ed esperidato del cardamomo lo rende una spezia apprezzatissima nell’ambito della pasticceria e per la preparazione di pietanze orientali. Può essere utilizzato in polvere, in semi o in baccelli (preferibilmente spaccati affinché ne sia sprigionato tutto l’aroma).

Dolce allo yogurt al cardamomo (8):

Per il pan di Spagna

Ingredienti:

  • 125 g di burro
  • 2 cucchiaini di scorza d’arancia grattugiata
  • 1 yogurt naturale (il vasetto servirà come misurino per gli altri ingredienti)
  • 1 vasetto di zucchero
  • 2 vasetti di farina setacciata
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito

Preparazione:

  • Preriscaldare il forno a 180ºC e foderare uno stampo.
  • Mescolare il burro, la scorza d’arancia e lo zucchero.
  • Incorporare le uova, una a una.
  • Aggiungere la farina, il lievito e lo yogurt.
  • Mescolare e infornare per circa 35 minuti a 180ºC.

Per lo sciroppo

Ingredienti:

  • 6 baccelli di cardamomo spaccati 
  • spremuta di un’arancia
  • 2 cucchiai di miele

Preparazione:

  • Cuocere gli ingredienti in una piccola casseruola a fuoco lento.
  • Quando il miele si è sciolto, portare a ebollizione per 3 minuti senza mescolare. 
  • Togliere dal fornello e lasciare raffreddare. 

Imbibire il pan di Spagna con lo sciroppo prima di degustare.

 

Curry di gambaretto (9):

Ingredienti (per 4 persone):

  • 300 g di gamberetti sgusciati
  • 100 g di riso a chicco lungo
  • 125 g di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 stecche di cannella
  • zenzero fresco
  • semi di cumino nero
  • baccelli di cardamomo
  • yogurt greco
  • pepe di Cayenna
  • sale
  • olio vergine d’oliva

Preparazione:

  • Far cuocere il riso con alcuni baccelli di cardamomo spaccati, una stecca di cannella a pezzetti e qualche seme di cumino nero. Mettere da parte.
  • Preparare la cipolla tagliata a cubetti e tritare l’aglio finemente. Far rosolare il tutto in una padella leggermente oliata.
  • Aggiungere lo zenzero pelato e grattugiato, il pepe di Cayenna, il curry e la seconda stecca di cannella. Far rosolare. Aggiungere la passata di pomodoro. 
  • Ridurre a fuoco medio. Aggiungere lo yogurt. Mescolare. Aggiungere sale e pepe. Mettere da parte.
  • In una padella leggermente oliata, far dorare i gamberetti.
  • Disporre su un piatto il riso profumato, ricoperto dalla salsa al curry, quindi i gamberetti.



BIBLIOGRAFIA

  1. Berdonces i Serra JL. Gran Enciclopedia de las plantas medicinales. Madrid: Tikal Ediciones, 2002.
  2. Cebrián J. Diccionario de plantas medicinales. Barcelona: RBA libros S.A., 2012.
  3. http://www.kew.org/science-conservation/plants-fungi/elettaria-cardamomum-cardamom
  4. https://unitproj.library.ucla.edu/biomed/spice/index.cfm?displayID=3
  5. Vanaclocha B, Cañigueral S (Eds). Fitoterapia. Vademécum de prescripción. 4ª Edición. Barcelona: Elsevier Masson, 2 003.
  6. Goyal et al. (2015) protective effects of cardamom in isoproterenol-induced myocardial infarction in rats. Int J Mol Sci 16(11): 27457–27469.
  7. Azimi et al. (2014) Effects of cinnamon, cardamom, saffron, and ginger consumption on markers of glycemic control, lipid profile, oxidative stress, and inflammation in type 2 diabetes patients. Rev Diabet Stud 11(3-4): 258-266.
  8. http://cocina.facilisimo.com/bizcocho-de-naranja-y-cardamomo_1976425.html
  9. http://www.demoslavueltaaldia.com/receta/curry-de-langostinos-video-receta 

Composizione

COMPOSIZIONE:

Baccellii di cardamomo (proveniente dall'agricoltura biologica) (Elettaria cardamomun (L.) Maton).

ALLERGENI:

Questo prodotto non contiene allergeni (secondo il Regolamento (UE) N. 1169/2011) né organismo geneticamente modificati.

PRODUZIONE E GARANZIA DI QUALITÀ:

Questo alimento è prodotto conformemente alle norme BPF (le BPF sono le Buone Pratiche di Fabbricazione in vigore nell'Industria Alimentare Europea, in inglese GMP: Good Manufacturing Practice).

Utilizzo

CONSIGLI PER L'USO:

Se usato a scopi medicinali, i semi di cardamomo possono essere assunti in infusione: 20 g ogni litro d’acqua, oppure in polvere 1,5 g di prodotto al giorno. Come spezia, invece, generalmente lo si adopera in pasticceria e nei piatti di ispirazione orientale. Si può utilizzare in polvere, sotto forma di semi o baccelli (si consiglia di rompere i baccelli per favorire la fuoriuscita degli aromi).

ISTRUZIONI DI CONSERVAZIONE:

Da conservare in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce.

Le sue domande

e