Garcinia Cambogia, il Superalimento per la perdita di peso

Quando abbiamo un problema di salute, è logico cercare di affrontarlo con tutte le soluzioni a nostra disposizione. In quest’ottica, le piante medicinali sono un mezzo naturale ed efficace contro alcune patologie, nella misura in cui la loro efficacia sia supportata da studi scientifici. Al giorno d’oggi, molte persone trovano nei superalimenti e nella fitoterapia il supporto di cui hanno bisogno, specialmente considerando che la nostra società è sempre più obesogenica. 

È vero, esistono molte alternative diverse per i trattamenti contro l’obesità, quali il controllo dietetico, l’esercizio fisico, il cambiamento dello stile di vita, la prescrizione di farmaci e la chirurgia bariatrica (1). Tuttavia, alcuni studi clinici ed epidemiologici hanno dimostrato la grande difficoltà nel mantenere il peso corporeo e il nuovo stile di vita nel lungo termine (2).

Infatti, molte persone affette da obesità soffrono, ragionevolmente, di un senso di frustrazione durante il duro e apparentemente interminabile cambiamento dello stile di vita, che dovrebbe aiutarle a perdere peso senza poi recuperarlo (3). Offrire strategie integrative per agevolare e supportare la perdita di peso in modo salutare potrebbe stimolare le persone in sovrappeso ad avere fiducia nella propria capacità di raggiungere gli obiettivi e motivarle a modificare il proprio stile di vita.

L’obesità è un problema serio, tanto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) l’ha definita una delle “epidemie del XXI secolo”. Nel suo rapporto del 2016 (4), l’OMS ha presentato dati preoccupanti: il 39% della popolazione adulta mondiale era in sovrappeso e circa il 13% era affetto da obesità. E non si tratta di una questione estetica (anche se, perché no? Forse vi piacereste di più con qualche chilo in meno), ma del fatto che questa malattia cronica è associata ad altri fattori di rischio non trascurabili, come disturbi cardiovascolari, articolari e alcune forme di tumore (5).

È ora di controllare la bilancia. Le piante medicinali possono rivelarsi un contributo fondamentale per far sì che i vostri sforzi abbiano esiti migliori e più rapidi, soprattutto considerando che molte persone gettano la spugna quando si accorgono di avere perso solo pochi grammi nonostante il duro lavoro personale e la forza di volontà spesi per controllare l’alimentazione. 

Oggi parliamo di una delle piante maggiormente utilizzate per il controllo del peso corporeo, la garcinia, anche conosciuta come tamarindo del Malabar (Garcinia cambogia).

Lasciatevi aiutare da questo superalimento

La buccia e il frutto della Garcinia cambogia venivano utilizzati tradizionalmente per aromatizzare alcuni piatti in virtù del loro forte sapore amaro. Tra gli ulteriori usi botanici della pianta si annoverano l’utilizzo tradizionale come digestivo e per il trattamento dei disturbi e dei parassiti intestinali, oltre che dei reumatismi (6); tuttavia, al giorno d’oggi questo piccolo frutto viene diffusamente impiegato come integratore per il controllo del peso**. Alcuni studi hanno dimostrato che sia i suoi estratti sia l’acido idrossicitrico (HCA), il suo principio attivo essenziale, producono un effetto dimagrante che comporta la riduzione del consumo di alimenti** (regolazione del senso di sazietà) e della lipogenesi** (7) (8), così come una diminuzione del grasso viscerale (9).

Come funziona questa pianta?

Il frutto della garcinia presenta un elevato contenuto di acido idrossicitrico (HCA). Alcuni studi hanno dimostrato che l’HCA inibisce la lipogenesi** (sintesi endogena degli acidi grassi) ostacolando la sintesi del glucosio in lipidi. Il principio attivo contenuto nella garcinia blocca infatti l’azione dell’ATP citrato liasi*, un enzima specifico necessario per avviare il processo di lipogenesi (10). Nel momento in cui si consuma un alimento ricco di carboidrati (come pasta, pane o zuccheri) e non lo si brucia, l’eccesso di glucosio si trasformerà in un deposito di grasso nel tessuto adiposo. Ed è qui che l’HCA interviene, impedendo questo processo e, come dicevamo, inibendo la lipogenesi. 

A supporto della sua efficacia, un recente studio (11) condotto su un campione di 214 soggetti affetti da sovrappeso od obesità, ai quali è stata somministrata per 6 mesi garcinia (estratto titolato al 52,4% in HCA) unita a glucomannano, ha dimostrato come questa combinazione di erbe abbia prodotto perdita di peso (14-16%), riduzione della massa grassa (7-12%) e del grasso viscerale (9-15%), nonché un miglioramento dei lipidi e del glucosio nel sangue al confronto con i valori di riferimento. Inoltre, la perdita di peso non è stata influenzata dal sesso, dall’età o dalla presenza di comorbilità come ipertensione, diabete di tipo 2 o dislipidemia, e non sono stati rilevati effetti indesiderati al trattamento.

Seguo una dieta dimagrante ma “muoio di fame”

Se avete mai deciso di seguire una dieta dimagrante, è molto probabile che abbiate pronunciato questa frase: “ho fame”. In molti casi, la restrizione calorica necessaria a favorire la perdita di grasso corporeo accumulato comporta una diminuzione delle calorie, che si traducono nel piatto in piccole porzioni di cibo che lasciano un senso di fame insaziabile. Se questo è il vostro caso non c’è da preoccuparsi: oltre alla capacità di ridurre la sintesi dei grassi, gli studi mostrano come l’HCA diminuisca l’appetito e promuova una perdita di peso efficace e sicura** (12). Gli estratti preparati utilizzando la Garcinia cambogia, in particolare se titolati nel suo principio attivo essenziale (l’acido idrossicitrico), possono rivelarsi un alleato eccezionale per le persone “ghiotte” che hanno bisogno di supporto nel controllo dell’appetito** e per le persone affette da sovrappeso associato a livelli elevati di colesterolo totale e LDL (13) (14).

Un estratto titolato al 60% in HCA

Al momento di scegliere integratori alimentari di qualità che siano utili all’obiettivo prefissato, è importante concentrarsi sugli estratti di garcinia titolati. Alla luce degli studi che identificano l’acido idrossicitrico (HCA) come l’elemento fondamentale per ridurre l’accumulo di grasso e controllare l’appetito**, la strategia più logica è cercare integratori che siano titolati in questo principio attivo. 

Questo è il caso del prodotto a base di garcinia del laboratorio Anastore: due capsule al giorno apportano 800 mg di estratto secco di Garcinia cambogia titolato al 60% in HCA, che forniscono quindi 480 mg di questo principio attivo “spezza fame”** e regolatore della lipogenesi**. 

L’assunzione di due capsule al giorno durante i pasti principali con un bicchiere d’acqua contribuirà a: 

  • Ridurre il peso corporeo in modo salutare diminuendo il deposito di grassi. **
  • Ridurre la sensazione di appetito.**
  • Ridurre le dimensioni delle porzioni ingerite normalmente. Particolarmente utile per le persone “ghiotte”, che faticano a raggiungere un senso di sazietà e consumano grandi razioni di cibo durante i pasti.**
  • Evitare la tentazione di snack poco sani aumentando il senso di sazietà.**
  • Controllare il colesterolo e mantenere regolari i livelli di glucosio nel sangue.

Tutto ciò in modo naturale, poiché oltre a vantare una straordinaria titolazione in HCA (titolazione minima garantita al 60%), questo integratore viene inserito in una capsula vegetale, senza BPA né sostanze irradiate. 

Saperne di piú sulla nostra Garcinia Cambogia, titolata al 60% in acido idrossicitrico (AHC)

NOTA: rispettare le dosi indicate. Non consigliato a bambini, donne in gravidanza e durante l’allattamento. In caso di trattamento e/o assunzione di farmaci, consultare il proprio medico. 
Gli integratori alimentari non sostituiscono in nessun caso una dieta varia ed equilibrata, soprattutto se l’obiettivo è perdere peso in modo salutare. Lasciatevi aiutare dalla garcinia in questa importante sfida, senza dimenticare di seguire un’alimentazione sana e di svolgere un’attività sportiva adeguata alla vostra condizione fisica. 

Bibliografia

  1. Update on Treatment Strategies for Obesity, Holly R. Wyatt, published online 2013 Feb 26 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3615205/
  2. Weight-loss maintenance for 10 years in the National Weight Control Registry. Thomas JG, Bond DS, Phelan S, Hill JO, Wing RR.  2014 Jan, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24355667
  3. Improving long-term weight loss maintenance: can we do it? Bray GA, Wadden TA.  2015 Jan, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25504330
  4. Obesidad y sobrepeso, Organización Mundial de la Salud, 16 de febrero de 2018, https://www.who.int/es/news-room/fact-sheets/detail/obesity-and-overweight
  5. Overweight, obesity, and mortality from cancer in a prospectively studied cohort of U.S. adults. Calle EE, Rodriguez C, Walker-Thurmond K, Thun MJ,  2003 Apr 24 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12711737/
  6. Rasha HM, Salha A, Thanai A, Zahar A (2015) The Biological Importance Of Garcinia Cambogia: A review. J Nutr Food Sci S5: 004. doi:10.4172/2155-9600.S5-004
  7. Natural Dietary and Herbal Products in Anti-Obesity Treatment. Sun NN, Wu TY, Chau CF. 2016 Oct 11, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27727194
  8. A comprehensive scientific overview of Garcinia cambogia. Semwal RB, Semwal DK, Vermaak I, Viljoen A. 2015 Apr, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25732350
  9. Effects of garcinia cambogia (Hydroxycitric Acid) on visceral fat accumulation: a double-blind, randomized, placebo-controlled trial. Hayamizu K, Ishii Y, Kaneko I, Shen M, Okuhara Y, Shigematsu N, Tomi H, Furuse M, Yoshino G, Shimasaki H. 2003 Sep, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24944404
  10. Evaluation of the safety and efficacy of hydroxycitric acid or Garcinia cambogia extracts in humans. Márquez F, Babio N, Bulló M, Salas-Salvadó J. 2012, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22530711/
  11. Long-term effects of Garcinia cambogia/Glucomannan on weight loss in people with obesity, PLIN4, FTO and Trp64Arg polymorphisms. Andrea Maia-Landim, Juan M. Ramírez, Carolina Lancho, María S. Poblador and José L. Lancho, Published online 2018 Jan 24, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5781311/
  12. Effects of a natural extract of (-)-hydroxycitric acid (HCA-SX) and a combination of HCA-SX plus niacin-bound chromium and Gymnema sylvestre extract on weight loss. Preuss HG, Bagchi D, Bagchi M, Rao CV, Dey DK, Satyanarayana S., 2004 May, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15056124/
  13. Evaluation of the pharmacotherapeutic efficacy of Garcinia cambogia plus Amorphophallus konjac for the treatment of obesity. Vasques CA, Rossetto S, Halmenschlager G, Linden R, Heckler E, Fernandez MS, Alonso JL., 2008 Sep, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18729243/ 
  14. The Effect Of Garcinia Cambogia As Coadjuvant In The Weight Loss Process. Fassina P, Scherer Adami F, Terezinha Zani V, Kasper Machado IC, Garavaglia J, Quevedo Grave MT, Ramos R, Morelo Dal Bosco S. 2015 Dec 1, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26667686

CLAIMS EFSA

* HCA is an inhibitor of ATP-citrate lyase, which is involved in fatty acid synthesis 

** HCA suppresses the lipogenesis and their accumulating in the body, food intake, and induced weight loss