Acido ialuronico, la molecola che idrata la pelle

Obiettivo: invecchiamento sano

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ogni individuo, in ogni angolo del mondo, dovrebbe avere l'opportunità di vivere una vita lunga e sana. L'OMS definisce l'invecchiamento sano (1) come il processo di sviluppo e mantenimento della capacità funzionale che consente il benessere in età avanzata

Non si tratta quindi solo di vivere più anni, ma di viverli con capacità operative funzionali. Queste capacità intrinseche includono sia quelle fisiche (mobilità, indipendenza nel camminare, vedere, sentire) che quelle mentali (pensare, ricordare). Ma tutte queste sono compromesse o ridotte in età avanzata. Ecco perché la ricerca di molecole che aiutino a ritardare il deterioramento di queste capacità sembra essere un'eccellente strategia di salute a breve e lungo termine. 

Importanza dell'acido ialuronico 

L'acqua è e sarà sempre il nutrimento più importante per gli esseri umani. Garantire la sua corretta assunzione attraverso la dieta (acqua, altre bevande e anche alimenti ricchi di acqua) è una linea guida fondamentale per la salute. Ma è anche necessario garantire un corretto livello di sostanze che mantengono la giusta idratazione nelle cellule e nei tessuti del corpo, e qui entra in gioco l'acido ialuronico (HA). Sorprende per la sua capacità di trattenere l'acqua, formando parte delle articolazioni e della pelle e contribuendo alla loro corretta funzionalità (2) (3) (4).

Dal punto di vista chimico stiamo parlando di un glicosaminoglicano (GAG), un polimero formato dall'unione ripetuta di due molecole, acido D-glucoronico e N-acetil-D-glucosamina (5). Naturalmente presente in tutte le cellule dell'organismo, spicca per la sua alta concentrazione nella pelle, nell'umore vitreo oculare e nel liquido sinoviale delle articolazioni (6) (7) (8) (9)(10).

La comunità scientifica ha fatto ricerche per molti anni su questa sostanza, prodotta naturalmente dal corpo ma la cui produzione endogena diminuisce con gli anni. Si studia come la sua somministrazione, sia in forma iniettabile che orale, possa avere un’influenza su diversi organi e sistemi. 

Acido ialuronico nella pelle

La pelle giovane appare turgida, elastica e flessibile, per via, tra gli altri fattori, del suo alto contenuto di acqua. La straordinaria capacità dell'HA di trattenere l'acqua potrebbe spiegare la sua applicazione come nutricosmetico e il suo utilizzo sul mercato (11). 

L'aspetto della pelle può essere influenzato dal passare del tempo così come da fattori estrinseci come le radiazioni solari, il fumo l’inquinamento atmosferico che portano all'invecchiamento precoce anche delle pelli più giovani (12). 

Acido ialuronico nelle articolazioni

La funzione dell'articolazione è legata, tra gli altri fattori, alle proprietà del liquido sinoviale circostante, che agisce come un lubrificante naturale e protegge l'articolazione dall'impatto e dalla pressione. L'HA è un componente particolarmente abbondante di questo liquido sinoviale (13), quindi quando l'HA cala, le tue articolazioni diventano più vulnerabili (14).

Anche se le iniezioni intra-articolari di HA sono state utilizzate con successo (15), rappresentano un sovraccarico mentale per i pazienti che devono recarsi regolarmente in un ospedale per ricevere queste dolorose iniezioni, oltre al possibile rischio di infezione (16) (17).

Per questo motivo, i componenti strutturali delle articolazioni e la loro possibile somministrazione orale hanno cominciato ad essere studiati come un'alternativa che comporti un minor carico sui pazienti. 

Selezionare un acido ialuronico di qualità

Alcuni criteri di qualità devono essere rispettati nella scelta di un particolare integratore a base di HA: idealmente non sintetico, ma di origine naturale, per esempio ottenuto dalla fermentazione del lievito; è inoltre essenziale garantire che la purezza del prodotto sia elevata, per esempio acquistare un prodotto con una purezza superiore al 90% di HA.

Clicca qui per acquistare l'acido ialuronico derivato dalla biotecnologia Anastore

Gli integratori a base di HA sono destinati agli adulti, tranne nel caso di donne in gravidanza o in allattamento, e non sostituiscono una dieta equilibrata e varia. Prima dell'uso, se avete qualche patologia o prendete farmaci cronici, consultate il vostro medico o terapeuta. 

Bibliografia

(1) What is Healthy Ageing? WHO, https://www.who.int/ageing/healthy-ageing/en/

(2) Skin hydration and hyaluronic acid, Masson F, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20435251

(3) Ions in hyaluronic acid solutions, Ferenc Horkay, Peter J. Basser, David J. Londono, Anne-Marie Hecht, and Erik Geissler https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2792326/

(4) Hyaluronan and homeostasis: a balancing act. Tammi MI, Day AJ, Turley EA. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11717316/

(5) Hyaluronan: its nature, distribution, functions and turnover. Fraser JR, Laurent TC, Laurent UB. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9260563/

(6) Localization of epidermal hyaluronic acid using the hyaluronate binding region of cartilage proteoglycan as a specific probe. Tammi R, Ripellino JA, Margolis RU, Tammi M. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2450149

(7) Hyaluronan in skin: aspects of aging and its pharmacologic modulation. Stern R, Maibach HI. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18472055

(8) Glycosaminoglycans from bovine eye vitreous humour and interaction with collagen type II. Peng Y, Yu Y, Lin L, Liu X, Zhang X, Wang P, Hoffman P, Kim SY, Zhang F, Linhardt RJ. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29305777

(9) HYALURONATE IN NORMAL HUMAN SYNOVIAL FLUID, David Hamerman and Hilda Schuster https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC293057/

(10) THE HYALURONIC ACID OF SYNOVIAL FLUID IN RHEUMATOID ARTHRITIS Charles Ragan and Karl Meyer https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC439575/

(11) Hyaluronic acid: A key molecule in skin aging. Papakonstantinou E, Roth M, Karakiulakis G. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23467280

(12) Ingested hyaluronan moisturizes dry skin. Kawada C, Yoshida T, Yoshida H, Matsuoka R, Sakamoto W, Odanaka W, Sato T, Yamasaki T, Kanemitsu T, Masuda Y, Urushibata O. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25014997

(13) Hyaluronic acid in synovial fluid. I. Molecular parameters of hyaluronic acid in normal and arthritis human fluids. Balazs EA, Watson D, Duff IF, Roseman S. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/6046018/

(14) The role of hyaluronic acid (hyaluronan) in health and disease: interactions with cells, cartilage and components of synovial fluid. Ghosh P. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8162648

(15) Efficacy and safety of hyaluronic acid in the management of osteoarthritis: Evidence from real-life setting trials and surveys. Maheu E, Rannou F, Reginster JY. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26806183

(16) Potential mechanism of action of intra-articular hyaluronan therapy in osteoarthritis: are the effects molecular weight dependent? Ghosh P, Guidolin D. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12219318

(17) Intraarticular injection of hyaluronan as treatment for knee osteoarthritis: what is the evidence? Brandt KD, Smith GN Jr, Simon LS. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10857778