I benefici dell’aloe vera sulla digestione

L’aloe vera vanta una lunga tradizione, tanto che era utilizzata già migliaia di anni fa nelle culture cinese, araba e greca, che le attribuivano proprietà farmaceutiche, di bellezza e benefiche per la salute. Il nome della pianta deriva dall’arabo “alloeh”, che significa “brillante sostanza amara”, e dal latino “vera”, vale a dire “autentica”. La sua efficacia nella pulizia e nel risanamento del tratto gastrointestinale, come tonico e antisettico e nel mantenimento della salute cutanea erano ben conosciute (1) (2).

L’industria è caduta ai suoi piedi

Tra le specie appartenenti a questo genere, al giorno d’oggi l’aloe vera è quella maggiormente commercializzata e la lavorazione della parte interna delle foglie è diventata una straordinaria risorsa di salute a livello globale. Ad esempio, nell’ambito dell’industria alimentare è stata adottata come vero e proprio alimento funzionale e immessa sul mercato sotto forma di bevande e succhi sani ottenuti dal gel estratto dalla parte interna delle foglie. Anche l’industria cosmetica non ha trascurato l’aloe vera, utilizzandola come ingrediente di base per la preparazione di creme o shampoo in virtù delle proprietà benefiche per la pelle. Non va tralasciato inoltre il vasto settore degli integratori alimentari, in cui la polvere concentrata delle foglie di aloe vera è impiegata nella formulazione di capsule (3). Perché tanto interesse? Il motivo è che tanto il gel di aloe vera quanto l’estratto secco ricavato dalle foglie hanno dimostrato una lunga serie di benefici per la salute. 

Il gel di aloe vera è una fonte naturale di antiossidanti che contribuiscono ad aumentare la capacità antiossidante generale dell’organismo, contribuendo alla sua protezione contro i radicali liberi e l'invecchiamento precoce delle cellule (4). Oltre a proteggere dall’ossidazione, aiuta il mantenimento del sistema immunitario come difesa contro i microrganismi (5) e contribuisce a favorire la digestione (6) e la salute della pelle (7).

Una concentrazione unica di sostanze nutritive

Questa lunga serie di benefici non è frutto del caso. La pianta di aloe vera presenta una delle composizioni biochimiche più complete e rilevanti, in quanto vi sono stati individuati oltre 70 principi biologicamente attivi e sostanze nutritive, tra cui vitamine, sali minerali, fibre, polisaccaridi, aminoacidi, enzimi, antrachinoni, lignine, terpeni, carotenoidi e saponine (8) (9). Un alimento incredibilmente completo!

Questa straordinaria composizione nutrizionale è alla base dell’effetto terapeutico e modulante dell’aloe vera su diverse attività biologiche dell’organismo, in particolare dell’azione antiossidante, digestiva, antinfiammatoria, antimicrobica, antidiabetica e antitumorale (10) (11) (12). Sono numerose le patologie che possono beneficiare dell’assunzione regolare di gel di aloe vera, quali diabete, ulcere gastrointestinali, infezioni, malattie infiammatorie, alcune tipologie di tumore e ustioni cutanee (13-18). 

Salute digestiva di alto livello

Uno degli ambiti più documentati è l’applicazione di questa pianta per la salute digestiva. Gli studi dimostrano come il gel di aloe vera sia impiegato efficacemente per aiutare a disintossicare l’organismo, promuovere una buona digestione e affrontare casi concreti di patologie infiammatorie intestinali, colon irritabile e infezioni da Helicobacter pylori, causa principale delle ulcere gastriche (19) (20). Ne sono state quindi valutate l’efficacia e la sicurezza clinica in caso di colite ulcerosa e ulcere croniche (21) (22), in pazienti affetti da colon irritabile (23) per ridurre il dolore e l’infiammazione e in caso di reflusso gastroesofageo (24). Pertanto, il gel di aloe vera è un rimedio di cui possono beneficiare tutte le persone che soffrono di acidità, digestione lenta e pesante, gonfiore addominale e dolori di stomaco. 

È opportuno infine segnalare l’effetto lassativo in caso di costipazione. Dalle foglie intere di aloe vera si possono ottenere due sostanze principali, il gel e il succo. L’Aloe vera Burm. f (Aloe barbadensis Miller) è una pianta perenne che, all’interno delle proprie foglie, sviluppa un tessuto per il deposito dell’acqua che le permette di sopravvivere in condizioni avverse, a temperature elevate e/o in assenza di pioggia. Dal punto di vista della salute, risulta di particolare interesse la parte interna delle foglie, che trattiene l’acqua sotto forma di mucillagine viscosa nelle grandi cellule parenchimali delle pareti. All’interno delle foglie grandi e carnose sono contenute le sostanze essenziali del gel di aloe vera, i polisaccaridi, ai quali si attribuiscono molti degli effetti benefici dei prodotti a base di aloe con applicazioni gastroprotettiva e immunomodulante (25).

La potente azione lassativa è invece relazionata con il succo, una sostanza giallastra contenuta nei filamenti della parte interna delle foglie e ricca in antrachinoni, tra i quali risalta l’aloina, responsabile dell’aumento della peristalsi intestinale (26) (27). Si tratta di un effetto tanto potente che i prodotti di qualità a base di gel di aloe vera devono essere formulati senza aloina, per evitare l’insorgenza di diarrea.

Il trucco è scegliere il prodotto migliore

Non tutti i prodotti a base di aloe vera sono equivalenti. Come anticipato, il primo passo per la scelta di un prodotto di qualità è l’assenza di aloina. È possibile trovare prodotti elaborati a partire dal gel di foglie di aloe vera (in formato bevibile) o dalla polvere di foglie di aloe vera (in capsule). 

In secondo luogo, è importante selezionare prodotti che garantiscano un apporto elevato di polisaccaridi, come l’acemannano. Perché? Perché gli studi considerano l’acemannano uno dei principali polisaccaridi bioattivi dell’aloe vera che, in sinergia con le altre sostanze, mostra proprietà immunoregolatrici, digestive, anticancerogene, antinfiammatorie, neuroprotettive e antiossidanti (28) (29).

Per questi motivi, Anastore ha formulato due prodotti a base di foglie di aloe vera con due differenti formati di somministrazione, in modo da adattarsi alle necessità di ogni individuo e, ovviamente, garantire un apporto elevato di polisaccaridi. 

Il primo prodotto elaborato da Anastore è il succo di aloe vera biologico, ottenuto dal gel estratto direttamente dalla parte interna delle foglie appena raccolte, lavorato a freddo e a cui viene aggiunto succo di limone bio, che ne garantisce una migliore conservazione. Assicura un contenuto minimo di 1000 mg/litro di acemannani e un contenuto massimo di aloina pari a 0,1 mg/kg per fornire un prodotto della massima qualità ed efficacia. 

Anastore offre inoltre un secondo rimedio naturale, aloe vera biologica in capsule: ogni capsula contiene polvere di foglie di aloe vera biologica altamente concentrata (200:1), anch’essa ricavata dalla parte interna delle foglie.

Infine, ma non meno importante, entrambi i prodotti sono formulati a partire da aloe vera proveniente da agricoltura biologica e coltivata in modo sostenibile in Spagna, garantendo l’elevata qualità delle materie prime. Prodotti adatti a persone vegane e ai consumatori più esigenti. 

Sicuramente ben poche piante offrono tanti benefici come l’aloe vera. 
 

Bibliografía

(1) Aloe Genus Plants: From Farm to Food Applications and Phytopharmacotherapy
 (2018). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6163315/

(2) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK92765/ 

(3) Antibacterial activities and antioxidant capacity of Aloe vera (2013) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3729540/

(4) 27-01-2012 EFSA Journal 2010; 8(2):1489.

(5) 27-01-2012 EFSA Journal 2010; 8(10):1733.

(6) Extracted from the European Comission compilation list, under EFSA validation (ID 3957).

(7) Effects of plant sterols derived from Aloe vera gel on human dermal fibroblasts in vitro and on skin condition in Japanese women (2015) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4345938/

(8) Aloe vera: a systematic review of its clinical effectiveness (1999). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1313538/

(9) Aloe vera. Its chemical and therapeutic properties (1991). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1823544/

(10) Aloe vera: Potential candidate in health management via modulation of biological activities (2015). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4557234/

(11) Composition and applications of Aloe vera leaf gel.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6245421/

(12) Aloe vera as an herbal medicine in the treatment of metabolic syndrome: A review. (2019). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31456283

(13) Antidiabetic activity of Aloe vera L. juice II. Clinical trial in diabetes mellitus patients in combination with glibenclamide (1996) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23195078/

(14) Assessment of Anti HSV-1 Activity of Aloe Vera Gel Extract: an In VitroStudy (2016). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4771053/

(15) In Vitro Susceptibilities of Shigella flexneri and Streptococcus pyogenes to Inner Gel of Aloe barbadensis Miller (2003). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC149334/

(16) Dietary aloe vera gel powder and extract inhibit azoxymethane- induced colorectal aberrant crypt foci in mice fed a high- fat diet (2015). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25684508

(17) The Effect of Aloe Vera Clinical Trials on Prevention and Healing of Skin Wound: A Systematic Review (2019). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6330525/

(18) Crude Aloe vera Gel Shows Antioxidant Propensities and Inhibits Pancreatic Lipase and Glucose Movement In Vitro (2016) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4736367/

(19) Anti-inflammatory effects of Aloe vera on leukocyte-endothelium interaction in the gastricmicrocirculation of Helicobacter pylori-infected rats (2006). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16899957/ 

(20) In vitro activity of Aloe vera inner gel against Helicobacter pylori strains. (2014). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24597562

(21) Randomized, double-blind, placebo-controlled trial of oral aloe vera gel for active ulcerative colitis (2004) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15043514

(22) Effectiveness of Aloe Vera Gel in Chronic Ulcers in Comparison with Conventional Treatments. (2016). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5103537/

(23) Aloe vera Is Effective and Safe in Short-term Treatment of Irritable Bowel Syndrome: A Systematic Review and Meta-analysis (2018) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6175553/

(24) Efficacy and safety of Aloe vera syrup for the treatment of gastroesophageal reflux disease: a pilot randomized positive-controlled trial (2015)
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26742306

(25) Composition and applications of Aloe vera leaf gel. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6245421/

(26) Studies of aloe. V. Mechanism of cathartic effect. (4). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7920425/

(27) Aloe vera: a short review (2008). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2763764/

(28) Extraction, Purification, Structural Characteristics, Biological Activities and Pharmacological Applications of Acemannan, a Polysaccharide from Aloe vera: A Review (2019) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6515206/

(29) Acemannan, an extracted polysaccharide from Aloe vera: A literature review. (2014). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25233608