Spirulina, l'alga fonte di nutrienti

Il cibo è uno dei principali problemi della società. Infatti, alcuni paesi soffrono di malnutrizione, mentre altri hanno tassi di obesità inquietanti. La ricerca scientifica si è interessata allo studio degli elementi naturali che possono rimediare alle carenze di una dieta squilibrata, ai due estremi.

Così è nato il termine “superfood”, che è definito come un prodotto della natura che contiene in sé un importante contenuto nutrizionale. Questa categoria di cibo è solo aumentata nel corso degli anni. Qualsiasi cibo può essere considerato un superalimento, in quanto tutti contribuiscono al benessere del corpo, il che ha portato alla confusione sull'uso di questo concetto.

Tuttavia, ci sono elementi vegetali che hanno una varietà eccezionale di nutrienti per il corpo. La più conosciuta si trova in un'alga, la spirulina, e la sua fama è ben lontana dall'essere un semplice fenomeno di marketing!

Oro blu, raccomandato dall'ONU e dalla NASA

La spirulina (Arthrospira platensis, già Spirulina platensis) è un cianobatterio fotosintetico che cresce in acque alcaline (1).

Quest'alga blu-verde a forma di spirale cresce naturalmente nei laghi di diversi continenti: in America (Lago Texcoco messicano), in Africa (Ciad, Nigeria e Great Rift Valley) e in Asia (nelle regioni tropicali e subtropicali) (2).

Gli Aztechi la consumavano già, con il nome di “techuitlatl”, soprattutto i loro messaggeri, che traevano da quest’alga l'energia per percorrere lunghe distanze (3). È stato osservato che gli abitanti della tribù africana Kanembu, grandi consumatori di spirulina del lago Ciad, non hanno alcuna carenza nutrizionale (3).

Il suo valore e le sue proprietà sono le ragioni per cui viene chiamata oro blu. Dopo essere stata raccolta, viene essiccata e macinata fino ad ottenere una polvere verde molto fine.

Il suo consumo è stato raccomandato dall'Agenzia Spaziale Europea e dalla NASA per coprire i bisogni nutrizionali degli astronauti durante le missioni di lunga durata (2).    

L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO) conduce regolarmente campagne di promozione della sua produzione e consumo. Il suo principale fornitore (50% di 5000 tonnellate in tutto il mondo), la Cina, lo ha dichiarato un alimento di interesse nazionale (4.5).

Un supplemento nutrizionale completo

Dal 55% al 70% del peso secco della spirulina è composto da proteine, il che rappresenta un'eccezionale fonte di proteine vegetali. Anche se molto povera di calorie, contiene il 15-20% di carboidrati, il 6-9% di grassi, così come fibre, minerali (manganese, zinco, magnesio, soprattutto ferro assimilabile) e vitamine (B, C, D, E) (3, 6, 7).

È una delle rare specie che contiene ficocianina, il pigmento che le dà il suo colore bluastro (5) (8). Contiene anche carotenoidi e polisaccaridi (9, 10). La spirulina è efficace nei casi di stanchezza (11) perché aiuta a mantenere la vitalità del corpo e a sentirsi più energici (11). Il suo alto valore nutritivo aiuterà ad aumentare la vitalità e l'energia (11).

Dal momento che copre una grande maggioranza dei bisogni nutrizionali quotidiani, è chiaro che la spirulina non ha usurpato il nome di superalimento.

La nostra spirulina, di origine 100% naturale e biologica

Integratore alimentare ideale, la nostra spirulina proviene da colture biologiche e sostituisce i criteri microbiologici stabiliti dalla farmacopea europea.

Anastore offre una spirulina di qualità eccezionale in varie forme:

Bibliografia

  1. https://www.topplant.fr/spiruline/
  2. Deng and Chow (2010) Hypolipidemic, antioxidant and antiinflammatory activities of microalgae Spirulina. Cardiovasc Ther 28(4): e33–e45.
  3. Habib et al. (2008) A review on culture, production and use of spirulina as food for humans and feeds for domestic animals and fish. FAO Fisheries and Aquaculture Circular. No. 1034. Rome, FAO.
  4. http://hgl.la/download/Resolucion%20Naciones%20Unidas%20-%20Spirulina.pdf
  5. http://www.liberation.fr/futurs/2014/09/14/microalgue-la-spirale-vertueuse_1100314
  6. El-Desoky et al. (2013) Improvement of mercuric chloride-induced testis injuries and sperm quality deteriorations by Spirulina platensis in rats. Plos One 8(3): e59177.
  7. Ramírez-Moreno and Olvera-Ramírez (2006) Uso tradicional y actual de Spirulina sp. (Arthrospira sp.). INCI 31 (9).
  8. Seo et al. (2013) Stable isolation of phycocyanin from Spirulina platensis associated with high-pressure extraction process. Int J Mol Sci 14: 1778-1787.
  9. Grzanna et al. (2006) Immolina, a high-molecular-weight polysaccharide fraction of Spirulina, enhances chemokine expression in human monocytic THP-1 cells. J Altern Complement Med 12(5):429-35.
  10. Madrigal-Santillán et al. (2014) Review of natural products with hepatoprotective effects. World J Gastroenterol 20(40): 14787-14804.
  11. Extracted from the European Commission compilation list, under EFSA validation (ID2737).