Il tè, una fonte di proprietà antiossidanti

Il tè, fonte di proprietà antiossidanti1

Il tè è considerato da secoli una bevanda conviviale. Fin dalla sua origine, ci sono state molte considerazioni sui possibili benefici del tè per la salute. Tuttavia, è stato solo circa 40 anni fa che si è iniziato a indagare scientificamente sulle proprietà del tè.

Oggi il tè è la seconda bevanda più popolare al mondo dopo l'acqua (seguita dal caffè) e viene consumata dai due terzi della popolazione mondiale2.

La popolarità del tè deriva dalle basi xantiniche contenute. La più importante è la teina (la caffeina del tè).

Benefici e proprietà

La pianta del tè, la Camellia sinensis, vanta proprietà antiossidanti benefiche per la salute; si può pertanto affermare che la bevanda è una fonte di antiossidanti3. Per questo motivo, il consumo di tè aiuta a rafforzare le nostre difese antiossidanti dell'organismo1

Gli antiossidanti aiutano a proteggere il nostro corpo, aumentando le difese naturali dall'organismo contro gli effetti dei radicali liberi4. Questa azione aiuta a rallentare l'invecchiamento cellulare dovuto allo stress ossidativo4.

Il tè contiene teanina, sostanza che promueve un stato di rilassamento e riposo, oltre a calmare la mente5. Inoltre aiuta a controllare il peso6 e ha un effetto diuretico7.

Il consumo di tè supporta il sistema immunitario8 e contribuisce alle difese naturali dell'organismo8, contribuendo a mantenere la salute del cuore9: infatti aiuta a mantenere il corretto livello di glucosio10, nonché a regolare il rapporto LDL/HDL e il livelli di colesterolo nel sangue11 e contribuisce a migliorare il flusso sanguigno12.

Per quanto riguarda le funzionalità cognitive, il tè aiuta a rinfrescare il corpo e la mente13, contribuendo a mantenere l'organismo vigile13

Il sistema digestivo è un altro dei punti di azione del tè. Un consumo regolare aiuta a mantenere un sistema difestivo sano14, migliorando anche le funzioni intestinali14. Inoltre, dopo l'assunzione di farmaci antibatterici, il consumo di tè aiuta a migliorare i batteri benefici14. Pertanto, il consumo di tè mantiene una flora intestinale sana

Il tè come antiossidante

Ci sono stati molti studi scientifici focalizzati sull'indagine relativa all'aumento della capacità antiossidante nel nostro corpo legato al consumo di tè verde. Queste indagini attribuiscono l'importanza del tè come potenti antiossidanti ai flavonoidi (un tipo di composti polifenolici).

I flavonoidi sono pigmenti naturali presenti nelle piante. Questi pigmenti hanno capacità antiossidanti che vengono assorbiti attraverso l'intestino dopo il consumo di tè16.

Te verde

In virtù del suo potere antiossidante, il tè contrasta l'invecchiamento cellulare dovuto allo stress ossidativo, poiché aiuta a proteggere il nostro organismo rafforzando le difese naturali del corpo contro gli effetti nocivi dei radicali liberi4.

Qual è il tè più antiossidante?

Il tè si ottiene dalle foglie o dai germogli essiccati dell'arbusto Camellia sinensis (L.) Kuntze, della famiglia delle Theaceae. Una volta macinate, le foglie vengono mescolate con acqua calda e usate come bevanda.

Alcuni studi hanno dimostrato che le varietà di tè con la più alta capacità antiossidante sono il tè verde e il tè nero5, poiché il consumo di tè contribuisce all'invecchiamento sano, mantenendo intatto il DNA cellulare17.

Varietà di tè

Esistono diverse varietà (o tipologie) di tè, a seconda del periodo in cui le foglie vengono raccolte. 

Tè verde

Il tè verde è prodotto a partire da foglie che, una volta raccolte, vengono stabilizzate con vapore acqueo sotto pressione. Questo processo previene l'ossidazione enzimatica18. La qualità del tè verde dipende soprattutto dal periodo del raccolto e dall'età delle foglie6. I suoi principali componenti sono: Polifenoli (~ 90%), amminoacidi (~ 7%), teanina, proantocianidine e caffeina (~ 3%)11

Subito dopo la raccolta, le foglie vengono rapidamente essiccate per mezzo di calore o vapore. Non essendoci alcun processo di fermentazione, la composizione chimica viene mantenuta quasi inalterata.

Il tè verde vanta importanti proprietà benefiche per il nostro organismo; ad esempio, contribuisce all'ossidazione dei grassi19. Ciò è dovuto al fatto che, quando il tè verde è abbinato a una sana alimentazione e all'attività fisica, può aiutare al controllo del peso20 ed aumenatre l'ossidazione dei grassi, riducendone quindi il peso corporeo20. Inoltre, l'estratto di tè verde naturale aiuta a migliorare il metabolismo21.

Inoltre, diversi studi in vivo e in vitro indagano l'effetto del tè verde sul fotoinvecchiamento. Il fotoinvecchiamento è il processo di invecchiamento della pelle causato dall'esposizione alla luce ultravioletta (UV). 22

Da uno studio sul tema è emerso che i soggetti che avevano assunto un estratto di questo tè presentavano un aumento delle fibre di collagene ed elastina e una riduzione dell'espressione degli enzimi MMP-3 (che degradano il collagene), il che può indicare possibili effetti antirughe della bevanda23. Ne consegue che il tè verde aiuta a proteggere la pelle dai danni ossidativi indotti dai raggi UV22

È d'obbligo sottolineare che l'Agenzia Europea per i Medicinali ha approvato l'utilizzo delle foglie di tè verde per dare sollievo dalla fatica o per combattere le sensazioni di debolezza24

Tè matcha

Il matcha è un tipo di tè verde proveniente dal Giappone. E considerato un tè con grande proprietà antiossidanti25. Fattori come il periodo del raccolto e la temperatura dell'acqua utilizzata per la preparazione dell'infuso influiscono sulle caratteristiche dello stesso13. Il matcha è un tè verde in polvere di origine giapponese, che gode di una notevole popolarità grazie alla sua capacità antiossidante13.

Dagli studi è emerso che tre componenti del tè matcha (L-teanina, epigallocatechina gallato (EGCG) e caffeina) potrebbero influire sullo stato d'animo e sulle prestazioni cognitive26

Anche gli infusi a base di tè Matcha, in particolare di foglie ricavate dal secondo e dal terzo raccolto, possono costituire una preziosa fonte di antiossidanti1.

Tè nero

Il tè nero si differenzia dagli altri tipi di tè perché subisce un processo di fermentazione completo

Bere tè nero è un'ottima scelta per chi cerca un'alternativa al caffè o alle bevande energetiche, poiché è una delle varietà più ricche di caffeina27

Il consumo di tè aiuta a rafforzare le difese antiossidanti dell'organismo, che a loro volta aiutano a proteggere il corpo rafforzando le difese naturali contro gli effetti dannosi dei radicali liberi1.

Tè rosso

Il tè rosso, noto anche con il nome di "Pu-erh", si ottiene mediante un breve processo di essiccazione, prima all'aria aperta e, successivamente, in un luogo chiuso. La fermentazione delle foglie può durare da 2 a 60 anni e avviene all'interno di botti in legno di bambù

Gli studi effettuati hanno evidenziato che il consumo di tè rosso potrebbe rivelarsi efficace per ridurre i livelli di perossidazione lipidica28. Tale effetto è dovuto alle proprietà antiossidanti del tè3, che riducono l'azione dei radicali liberi sui lipidi che costituiscono la membrana cellulare.

Te e infusioni

Tra le molteplici caratteristiche del tè rosso, alcune ricerche hanno indagato gli effetti della bevanda sui grassi, in particolare quelli che si accumulano nel fegato29

È stato osservato che il tè aiuta a controllare il metabolismo dei grassi30, a prevenirne l'accumulo di grasso30, a mantenere sani i livelli di glucosio nel sangue31 e a proteggere le ghiandole produttrici di insulina32.

Con l’allungarsi del periodo di immagazzinamento, la concentrazione della lovastatina nel tè Pu-erh cresce in modo significativo33.

Tè bianco

Il tè bianco si ottiene dalle foglie e dai nuovi germogli della pianta, essiccati al sole e sottoposti a un trattamento volto a evitare l'ossidazione. Il raccolto avviene prima dell'apertura dei fiori; per questo motivo, talvolta, si parla di "gemme di tè" per riferirsi al tè bianco. 

Questa varietà è considerata una fonte di antiossidanti1. Pertanto, il consumo di tè bianco aiuta a migliorari le difese antiossidanti dell'organismo1

Un recente studio ha dimostrato che l'assunzione prolungata di tè bianco può avere la capacità di proteggere contro lo stress ossidativo34 proprio in virtù delle proprietà antiossidanti della bevanda1. Altre ricerche hanno evidenziato che il consumo quotidiano potrebbe migliorare la tolleranza al glucosio e la sensibilità all'insulina31. Ciò è dovuto al fatto che questo tè aiuta a prevenire l'accumulo di grassi30, a mantenere sani i livelli di glucosio nel sangue e a proteggere le ghiandole produttrici dell'insulina32.

Tè oolong o tè blu

Il tè oolong è una bevanda popolare in tutto il mondo in virtù dei suoi benefici per la salute, tra cui le proprietà antiossidanti benefiche35, e il supporto al dispendio energetico e l'ossidazione dei grassi36.

I polisaccaridi, la caffeina e i polifenoli contenuti nel tè oolong sono tra i responsabili delle sue caractteristiche di salute dichiarate37. Alcuni studi hanno evidenziato che l'assunzione di estratto di tè oolong aumentava significativamente il dispendio energetico in un gruppo di soggetti giovani38

Le sperimentazioni cliniche si sono poi focalizzate sugli effetti dei preparati a base di tè, sull'aumento del dispendio energetico, sull'ossidazione dei lipidi, sulla perdita pi peso, sulla massa grassa e sul mantenimento del peso dopo la sua perdita6.

Qual è la migliore varietà di tè? 

La ricerca scientifica sottolinea che il tè verde ha il maggior numero di benefici per la salute. L'importanza attribuita al tè verde in termini di effetti, rispetto al resto dei tè, sta nel suo processo di creazione39

Il procedimento di lavorazione del tè verde lascia la sua composizione chimica quasi inalterata, poiché le foglie vengono stabilizzate per evitare l'ossidazione enzimatica.

Tale metodo di produzione consente di preservare le catechine presenti nel tè. Inoltre, dato che non fermentano al sole, le foglie contengono una quantità maggiore di polifenoli. 

Quando si beve il tè?

Molte persone si domandano se sia consigliabile bere tè quotidianamente, e la risposta è indubbiamente “sì”. L'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) raccomanda e approva l'utilizzo tradizionale del tè40. Le foglie di tè verde, infatti, contengono basi xantiniche come la caffeina (in questo caso la teina), nonché la teobromina, le saponine e i polifenoli. 

L'EMA prevede che un adulto assuma infusioni a base di foglie di tè da 3 a 5 volte al giorno, in dosi comprese tra 1,8 e 2,2 g in 100 - 250 ml di acqua bollente41.

Il tè contiene catechine, molecole che sono considerate antiossidanti. È infatti considerato una fonte di antiossidanti1 grazie a queste sostanze che lo compongono, e contribuisce all'ossidazione dei grassi42 e aiuta nel mantenimento del peso11.

Inoltre, sono proprio le componenti antiossidanti (polifenoli) a conferire alla bevanda molteplici proprietà, in quanto proteggono l’organismo dalle aggressioni delle sostanze ossidanti e dei radicali liberi, che indeboliscono le nostre difese naturali1

Controindicazioni del tè

Il tè contiene tiaminasi, un enzima che scinde la tiamina43. Pertanto, le persone che assumono regolarmente la bevanda rischiano carenze di questa vitamina tanto importante per il sistema nervoso.

Inoltre è fondamentale sottolineare che, in considerazione dell'eventuale contenuto di caffeina, il tè non è raccomandato alle persone che soffrono di determinate patologie44

Infine il consumo eccessivo di tè verde ostacola l'assorbimento del ferro contenuto negli alimenti; la bevanda quindi non è indicata in caso di anemia45.

Come assumere il tè?

Anastore propone molteplici modalità per integrare questo prodotto.

  • Capsule a base di estratto di Tè Verde titolate al 50% in polifenoli, importante fonte di antiossidanti (1). L’elevato contenuto di EGCG (epigallocatechina gallato) garantisce al tè verde di Anastore la massima qualità.
  • Inoltre, nella nostra gamma di tè e infusi offriamo varie tipologie di tè aromatici e gustosi provenienti da agricoltura biologica

Bibliografia

  1. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1103).
  2. Khan N, Mukhtar H. Tea and health: studies in humans. Curr Pharm Des. 2013;19(34):6141-7. doi: 10.2174/1381612811319340008. PMID: 23448443; PMCID: PMC4055352.
  3. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1276).
  4. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1311).
  5. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 2005).
  6. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 2716).
  7. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 2765).
  8. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1273).
  9. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1275).
  10. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1545).
  11. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 2640).
  12. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1310).
  13. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1104).
  14. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1116).
  15. Rietveld A, Wiseman S. Antioxidant effects of tea: evidence from human clinical trials. J Nutr. 2003 Oct;133(10):3285S-3292S. doi: 10.1093/jn/133.10.3285S. PMID: 14519827.
  16. Yan Z, Zhong Y, Duan Y, Chen Q, Li F.Mecanismo antioxidante de los polifenoles del té y su impacto en los beneficios para la salud. Anim Nutr. Junio de 2020; 6 (2): 115-123. doi: 10.1016 / j.aninu.2020.01.001. Epub 2020 23 de enero. PMID: 32542190; PMCID: PMC7283370.
  17. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1110).
  18. Fitoterapia. Vademécum de prescripción. Vanaclocha and Cañigueral (2010) Elsevier España.
  19. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 3698).
  20. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1544).
  21. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 2716).
  22. Lee KO, Kim SN, Kim YC. Anti-wrinkle Effects of Water Extracts of Teas in Hairless Mouse. Toxicol Res. 2014 Dec;30(4):283-9. doi: 10.5487/TR.2014.30.4.283. PMID: 25584148; PMCID: PMC4289929.
  23. Camelliae sinensis non fermentatum folium. European Medicines Agency.
  24. Jakubczyk K, Kochman J, Kwiatkowska A, Kałduńska J, Dec K, Kawczuga D, Janda K. Propiedades antioxidantes y composición nutricional del té verde matcha. Alimentos. 2020 12 de abril; 9 (4): 483. doi: 10.3390 / foods9040483. PMID: 32290537; PMCID: PMC7231151.
  25. Dietz C, Dekker M, Piqueras-Fiszman B. An intervention study on the effect of matcha tea, in drink and snack bar formats, on mood and cognitive performance. Food Res Int. 2017 Sep;99(Pt 1):72-83. doi: 10.1016/j.foodres.2017.05.002. Epub 2017 May 5. PMID: 28784536.
  26. Boros K, Jedlinszki N, Csupor D. Teanina y contenido de cafeína de infusiones preparadas a partir de muestras comerciales de té. Pharmacogn Mag. 2016 enero-marzo; 12 (45): 75-9. doi: 10.4103 / 0973-1296.176061. PMID: 27019564; PMCID: PMC4787341.
  27. Sosa PM, de Souza MA, Mello-Carpes PB. Green Tea and Red Tea from Camellia sinensis Partially Prevented the Motor Deficits and Striatal Oxidative Damage Induced by Hemorrhagic Stroke in Rats. Neural Plast. 2018 Aug 2;2018:5158724. doi: 10.1155/2018/5158724. PMID: 30174686; PMCID: PMC6098885.
  28. Cai X, Fang C, Hayashi S, Hao S, Zhao M, Tsutsui H, Nishiguchi S, Sheng J. Pu-erh tea extract ameliorates high-fat diet-induced nonalcoholic steatohepatitis and insulin resistance by modulating hepatic IL-6/STAT3 signaling in mice. J Gastroenterol. 2016 Aug;51(8):819-29. doi: 10.1007/s00535-015-1154-0. Epub 2016 Jan 21. PMID: 26794005.
  29. Zhao ZJ, Pan YZ, Liu QJ, Li XH. Exposure assessment of lovastatin in Pu-erh tea. Int J Food Microbiol. 2013 Jun 3;164(1):26-31. doi: 10.1016/j.ijfoodmicro.2013.03.018. Epub 2013 Mar 26. PMID: 23587710.
  30. Espinosa C, López-Jiménez JA, Pérez-Llamas F, Guardiola FA, Esteban MA, Arnao MB, Zamora S. Long-term intake of white tea prevents oxidative damage caused by adriamycin in kidney of rats. J Sci Food Agric. 2016 Jul;96(9):3079-87. doi: 10.1002/jsfa.7483. Epub 2015 Nov 5. PMID: 26441376.
  31. Nunes AR, Alves MG, Tomás GD, Conde VR, Cristóvão AC, Moreira PI, Oliveira PF, Silva BM. Daily consumption of white tea (Camellia sinensis (L.)) improves the cerebral cortex metabolic and oxidative profile in prediabetic Wistar rats. Br J Nutr. 2015 Mar 14;113(5):832-42. doi: 10.1017/S0007114514004395. Epub 2015 Feb 26. PMID: 25716141.
  32. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1112).
  33. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1545).
  34. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1115).
  35. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1276).
  36. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1123).
  37. Wu T, Xu J, Chen Y, Liu R, Zhang M. Oolong tea polysaccharide and polyphenols prevent obesity development in Sprague-Dawley rats. Food Nutr Res. 2018 Dec 19;62. doi: 10.29219/fnr.v62.1599. PMID: 30622452; PMCID: PMC6303733
  38. Rumpler W, Seale J, Clevidence B, Judd J, Wiley E, Yamamoto S, Komatsu T, Sawaki T, Ishikura Y, Hosoda K. Oolong tea increases metabolic rate and fat oxidation in men. J Nutr. 2001 Nov;131(11):2848-52. doi: 10.1093/jn/131.11.2848. PMID: 11694607.
  39. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 1222, 1107, 2765, 1273, 1103, 3698, 1311, 1276).
  40. Combination: Species diureticae. European Medicines Agency.
  41. Assessment report on Camellia sinensis (L.) Kuntze, nonfermentatum folium. 12 March 2013 EMA/HMPC/283629/2012. Committee on Herbal Medicinal Products (HMPC).
  42. Extracted from the EFSA health claims application list, under evaluation (ID 2716).
  43. Wiley KD, Gupta M. Vitamin B1 Thiamine Deficiency. 2020 Jun 22. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2020 Jan–. PMID: 30725889.
  44. Evans J, Richards JR, Battisti AS. Caffeine. [Updated 2020 Dec 2]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2020 Jan.
  45. Fan FS. Iron deficiency anemia due to excessive green tea drinking. Clin Case Rep. 2016 Oct 5;4(11):1053-1056. doi: 10.1002/ccr3.707. PMID: 27830072; PMCID: PMC5093162.
x

Vuoi 5 in regalo?